chiesapentecostale.org


Vai ai contenuti

Menu principale:


Vincere lo spirito religioso

A Proposito di... > Crescere nella fede

Vincere lo spirito religioso - Dieci semplici indicazioni per aiutarci a stare più vicini al Signore

1) Sviluppiamo una relazione intima con il Signore.
Lui ha avvertito i Suoi discepoli di non essere come i farisei che compivano le loro buone opere per essere visti dagli uomini, ma piuttosto di farle in segreto, al cospetto del Padre. In questo modo cominciamo a riporre la nostra speranza e la nostra fiducia nella nostra relazione con Lui, e non in quella con le persone. Non c'è sicurezza maggiore del sapere che siamo conosciuti da Dio. Come il Signore ci ha ammoniti:"Come potete credere, voi che prendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo?" (Giovanni 5:44). Cercare la gloria o il riconoscimento da parte degli uomini è probabilmente una delle cose più distruttive che possiamo fare nei riguardi della vera fede.

2) Preghiamo che lo stesso amore con cui il Padre ha amato il Figlio sia in noi.
Gesù in persona ha pregato che lo stesso amore con cui il Padre Lo amava fosse in noi (Giovanni 17:26). Noi sappiamo che questa preghiera del Figlio di Dio, che era in perfetta armonia con il Padre, otterrà la risposta, ma noi non abbiamo perchè non chiediamo. Quando questo amore prende il posto del dovere religioso, le nostre buone opere supereranno di gran lunga quello che sarebbero altrimenti.

3) "Studiati di presentare te stesso approvato dinanzi a Dio (non agli uomini)" (2 Timoteo 2:15).
Quando noi studiamo la Parola di Dio per poter mostrare e fare sfoggio della nostra conoscenza davanti agli uomini, ci siamo allontanati dallo Spirito della Verità che porta alla Verità. Lo Spirito della Verità è venuto per rivelare Gesù, non noi stessi. Dobbiamo studiare la Sua Parola per poterLo cercare e per fare ciò che ha la Sua approvazione, non quella degli uomini. Il Signore aveva avvertito i Farisei a questo riguardo: "Voi vi proclamate giusti davanti agli uomini; ma Dio conosce i vostri cuori; perché quello che è eccelso tra gli uomini, è abominevole davanti a Dio." (Luca 16:15). Se la nostra motivazione è quella di fare le cose che sono tenute in grande considerazione dagli uomini, o di giustificare noi stessi davanti agli uomini, faremo ciò che è abominevole al Suo cospetto.

4) Passiamo ogni giorno del tempo di qualità da soli con il Signore.
Prodighiamoci per quanto è possibile ad incrementare questo, al punto tale da passare più tempo da soli con il Signore che con qualsiasi altra persona. Quando passeremo continuamente del tempo con Lui non saremo così suscettibili al senso di colpa che ci spinge a cercare di misurare le nostre vite in base alle nostre opere.

5) Cerchiamo di ascoltare la voce del Signore ogni giorno.
Le pecore del Signore conoscono la Sua voce (Giovanni 10:27). Conoscono la Sua voce perché prendono tempo con Lui. Se un buon genitore cerca di passare del tempo di qualità con i suoi bambini ogni giorno, quanto più il Signore cerca di passare lo stesso tipo di tempo con noi. La qualità di quel tempo può essere misurata in base alla qualità della comunicazione. Il Signore desidera realmente parlare con tutti noi, ogni giorno. Se ci rifiutassimo di andare a dormire fino a quando non abbiamo ascoltato da Lui in maniera consistente, le nostre vite verrebbero trasformate molto rapidamente. La cosa più importante che possiamo fare giornalmente è quella di passare del tempo con Lui e ascoltarLo parlare. Non cerchiamo però di ascoltare semplicemente le parole del Signore, ma piuttosto la Parola in Persona.

6) Chiediamo al Signore di darci l'amore per il nostro prossimo che Lui ha.
Soltanto allora la nostra testimonianza e il nostro ministero saranno puri. Ma dobbiamo sempre prodigarci per amare prima di tutto e soprattutto il Signore. Se amiamo il Signore più di quanto amiamo i nostri bambini o il nostro prossimo, allora potremo amarli più di quanto faremmo altrimenti.

7) Cerchiamo di trasformare le nostre critiche in intercessioni.
Facciamo sì che la nostra prima reazione nel vedere qualcosa che non va in qualcuno, sia quella di pregare per quella persona, chiedendo che su di essa possa scendere la grazia. Se qualcuno vi irrita in modo particolare, sforzatevi di pregare ancora di più per tale persona. Se investite del tempo pregando per loro, la Parola dice che "dove è il tuo tesoro lì sarà anche il tuo cuore"; comincerete così ad avere un amore sincero per questo persone. La vera autorità spirituale si fonda sull'amore, così se le amate abbastanza, il Signore potrebbe affidarvi il ministero della verità che li libererà. Alcune delle più grandi vittorie spirituali che sono annoverate in cielo sono quelle che trasformano i nemici in amici, quelle che trasformano coloro che dimorano nelle tenebre in figli della luce. Questa deve essere sempre la nostra meta.

8) Chiediamo continuamente al Signore di vedere la Sua gloria.
Veniamo trasformati nella Sua stessa immagine quando contempliamo la Sua gloria a viso scoperto (2 Corinzi 3:17). Comprendere la dottrina è una cosa importante, ma fino a quando non contempliamo la Sua gloria, rimane solo pura e semplice dottrina. quando contempliamo Lui, la dottrina diventa la nostra natura. La giustizia deriva non dal credere con le nostre menti, ma con il nostro cuore.

9) Manteniamo come una delle nostre mete principali quella di manifestare il dolce aroma della conoscenza di Dio in ogni luogo.
Come Mosè, chiediamo al Signore di non mandarci dove la Sua presenza manifesta non vada con noi. Dovremmo desiderare di stare soltanto dove Lui sta, e dovremmo sempre comportarci come si conviene stando alla presenza del Re.

10) Quando veniamo meno nel fare qualsiasi di queste cose nel modo giusto, chiediamo perdono e "dimenticando le cose che stanno dietro e protendendoci verso quelle che stanno davanti, corriamo verso la meta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù" (Filippesi 3:13-14).

Usato con permesso
Tratto da "Come vincere lo Spirito Religioso" di Rick Joyner





Torna ai contenuti | Torna al menu